IMPIANTISTICA

impiantistica

Solare termico e fotovoltaico. Premessa.

InItalia negli ultimi vent’anni si è assistito a uno sviluppo accelerato degli impianti solari fotovoltaici; ciò grazie anche all’approvazione di leggi finalizzate alla detrazione fiscale, attraverso le quali si sono incentivate molteplici installazioni, private e non. Purtroppo, non sempre la burocrazia si è dimostrata virtuosa tanto che, in alcuni casi, si è assistito a veri e propri paradossi giuridici, come la tassazione degli incentivi con valore retroattivo. La tecnologia del fotovoltaico avanza velocemente insieme alle possibili interazioni con la sempre più ricercata domotica, e i costi dei prodotti e delle applicazioni variano di continuo. Così come variano le regole della fiscalità generale, delle detrazioni e degli incentivi. La nostra politica, perciò, è di offrire consulenza e preventivi gratuiti, ed anche semplici ma utili suggerimenti, al fine di dimensionare al meglio l’impianto solare, contemperando il sistema energetico alle reali esigenze del cliente.

Il solare termico

L’impianto solare termico produce acqua calda per uso sanitario, per il riscaldamento di ambiente o per applicazioni industriali quali, ad esempio, l’acqua di processo. In Italia, come all’estero, ci sono diversi produttori e tecnologie avanzate. Un impianto ben progettato e installato deve soddisfare almeno 3 requisiti:

1) durata, negli anni e nelle condizioni climatiche d’esercizio più critiche

2) ammortamento dell’investimento, poiché difficilmente un impianto solare termico mantiene l’efficienza iniziale dopo 10 anni di esercizio

3) accessibilità per il manutentore

A volte siamo intervenuti su impianti dimensionati male -sovrastimati o sottostimati- e ci siamo trovati a dover riqualificare sistemi termici in cui la scelta dell’integrazione con il generatore di calore (gas, legna, pellet ed altro) non risultava corretta. La nostra esperienza ci insegna anche che, per questo tipo di impianti, gli interventi di manutenzione programmata assumono un ruolo decisivo per la durata dell’impianto stesso e della sua efficienza a medio e lungo termine.

Esemplificando, un impianto solare se realizzato in una zona climatica soggetta a sovratemperatura è altamente probabile che in estate si generi un surplus di energia termica che, inevitabilmente, determina scompensi funzionali e guasti al sistema: sovra-pressioni, fuoriuscita di liquido e fenomeni di stagnazione. Tale problematica può essere risolta integrando una serie di dispositivi atti al controllo e alla riduzione del calore, come le serrande per i pannelli o i gruppi di riempimento automatici del glicole. Ancor meglio se, in fase di progettazione, si riesce a dimensionare in modo più appropriato la tecnologia da utilizzare.

Il solare fotovoltaico

I moduli fotovoltaici rappresentano una contraddizione singolare: sfruttano energia pulita come quella del sole e, tuttavia, non sempre la loro realizzazione si può considerare ecosostenibile (vedi estrazione e produzione di materia prima e smaltimento); inoltre, se confrontato con altri sistemi di generazione d’energia, l’impianto fotovoltaico risulta ancora una delle tecnologie a scarsa efficienza. Questo però non ha fermato il loro sviluppo e a molti sarà capitato di vedere distese infinite di pannelli fv su terreni palesemente vocati alla produzione agricola. I meccanismi di incentivazione, su tutti il “Conto Energia”, hanno permesso a investitori senza scrupoli di rappezzare le nostre campagne con distese sterminate di pannelli solari, concorrendo agli scempi già in uso sui nostri territori. Quando, invece, il vero valore aggiunto delle politiche d’incentivazione sarebbe stata una diffusa installazione di piccoli impianti fotovoltaici sulle abitazioni private. Noi siamo favorevoli al “tanti e piccoli”. Ormai da quasi vent’anni installiamo impianti fotovoltaici e cerchiamo di rispettare i criteri della buona progettazione, che si sviluppano a seguito del sopralluogo e del successivo studio analitico. Questo ci consente di rispettare il raggiungimento del tempo di pay back, ovvero il tempo di rientro economico dall’investimento, troppo spesso disatteso perché gli impianti sono mal dimensionati, mal esposti o mal installati. Preferiamo perciò continuare ad affidarci alla nostra esperienza e ai continui aggiornamenti formativi, che ci mettono in condizione di poter proporre impianti fotovoltaici di qualità, progettati e installati con competenza, offrendo una manutenzione continua e periodica atta ad evitare cali di prestazioni o fermi di produzione. Non da ultimo, la nostra visione olistica dell’organismo-casa, ci sospinge a far interagire tra loro i sistemi tecnologici più avanzati. Come impianti fotovoltaici integrati con i sistemi di accumulo dell’energia elettrica e le pompe di calore, sistemi che garantiscono produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento/raffrescamento d’ambiente, con consumi controllati; ciò permette al cliente di sfruttare massimamente il proprio autoconsumo.

Impianto solare fotovoltaico 1
Impianto solare fotovoltaico 3
Impianto solare Fotovoltaico 6
Impianto solare fotovoltaico 4

Impianti tecnologici – idrico – termico – gas – refrigerazione – elettrico

Premessa

In questi ultimi anni l’elettronica è entrata di diritto nella gestione e nel controllo dei generatori d’energia come caldaie a gas, caldaie a biomassa, pompe di calore e altri. Le recenti normative, che regolamentano la contabilizzazione del riscaldamento centralizzato nei condomini, hanno di fatto favorito l’utilizzo di soluzioni tecnologiche come la tele-lettura dei singoli radiatori e il continuo dialogo digitale con le caldaie, che adattano l’esercizio energetico alle richieste termiche provenienti dai singoli appartamenti. La domotica ci permette oggi di gestire da remoto sistemi impiantistici diversi tra loro, come il riscaldamento di ambiente, l’innaffiamento, l’oscuramento delle finestre, la ventilazione meccanica, l’illuminazione e altri. I moderni sistemi idro-termo-sanitari sono progettati per dialogare con le diverse forme di produzione di energia e si integrano con impianti solari, pompe di calore e caldaie, aumentando l’efficienza relativa di ogni singolo sistema così da ridurre consumi ed emissioni. Per questo, gli impianti tecnologici devono essere dimensionati, realizzati e gestiti da artigiani con precise competenze derivanti da esperienza e formazione specializzata, così come sono da preferire marchi e produttori che integrano i vari sistemi all’origine.

L’impianto elettrico e la domotica

L’utilizzo di apparecchiature tecnologiche sempre piu’ sofisticate ha trasformato le nostre abitazioni in veri e propri concentrati di elettrodomestici; in pochi anni, si e’ passati perciò da una concezione di impianto elettrico finalizzato a illuminare (scarsamente) gli ambienti e a garantire una o due prese elettriche per stanza, a situazioni di microcosmi energivori ad elevato inquinamento elettromagnetico. Noi siamo convinti che si può migliorare la vivibilita’ dei nostri ambienti di vita domestica, senza dover necessariamente rinunciare all’utilizzo delle tecnologie; inseguendo le idee di benessere dell’individuo e di comfort abitativo. L’impianto elettrico biocompatibile deve essere progettato e concepito rispettando le normative vigenti. Si realizzano i passaggi delle tubazioni e quindi dei cavi con una disposizione detta “a stella”; si utilizzano cavi schermati a conduttori spiralati e scatole di derivazione e portafrutto schermate. L’installazione del quadro di distribuzione, che sovrintende alla protezione e al sezionamento, dovra’ essere prevista in una zona mediana dell’appartamento, ovviamente su scatola schermata e possibilmente rivolto verso il sud terrestre. Per le zone notte e’ necessario installare un disgiuntore automatico di rete bipolare, affinche’ durante la permanenza in tali ambienti, (ove noi trascorriamo circa un terzo della nostra vita), si annullino le forme di inquinamento elettromagnetico. L’accelerazione tecnologica degli ultimi anni ha particolarmente condizionato il mondo degli impianti elettrici, che si sono evoluti trasformandosi in sistemi più sicuri ed efficienti; questi gestiscono dispositivi di controllo che permettono, ad esempio, di monitorare continuamente i consumi di ogni singolo elettrodomestico e farlo funzionare nelle fasce orarie più vantaggiose o in concomitanza della fase di produzione di energia dell’impianto fotovoltaico (quando già installato). La domotica applicata agli impianti elettrici permette prestazioni di livello superiore e, grazie a software specifici, aumenta i livelli di comfort negli ambienti e migliora l’efficienza energetica dell’abitazione, a fronte di una riduzione dei consumi.

Idrotermico - pavimento radiante
Idrotermico - pavimento radiante
Aspirazione Radon
Domotica

Illuminotecnica

Quando si parla di luce, naturale o artificiale, normalmente si tende a dare per scontata la sua presenza e la sua funzione, ma ci rendiamo conto della sua vitale importanza solo quando ne percepiamo la preoccupante assenza. I nostri antenati, fino a poco più di un secolo fa, svolgevano i loro mestieri di giorno e quando il sole calava si ritiravano nelle abitazioni illuminate dai camini e dalle candele. Poi l’avvento dell’elettricità e dell’illuminazione, ha rivoluzionato le abitudini della nostra specie, modificando sensibilmente il nostro ecosistema. Noi ci occupiamo della luce, consapevoli che oggi l’uomo delle società sviluppate trascorre molto più tempo dei suoi antenati negli ambienti chiusi; e che, perciò, occorre dotare tali spazi di buona illuminazione. Lo studio dell’impianto d’illuminazione contribuisce alla salubrità degli ambienti e restituisce agli occupanti una gradita sensazione di comfort visivo. Uno stato di istintivo benessere e di modificata percezione degli spazi abitativi e degli arredi. Per guadagnare questa condizione di migliore vivibilità dei nostri ambienti, è necessario abbandonare la vecchia cultura della luce, oramai obsoleta, e avvalersi fiduciosi dell’avanzata scienza illuminotecnica.

La luce artificiale

La luce è materia, è linguaggio, è emozione. L’uomo è approdato alla lampadina elettrica intorno al 1870. Da quel momento il passo è stato breve e oggi ci troviamo di fronte al problema di dotare gli ambienti di vita della giusta illuminazione, con tecnologie avanzate. Tuttavia, oggi, è invalsa la tendenza al “fai da te”, ovvero all’illuminazione brikeiana non progettata, causa di discomfort visivo e disturbi vari. L’impianto di illuminazione di una abitazione, deve essere l’emanazione di un lavoro di studio e di corretta installazione. Il progetto luce è da ritenersi uno degli aspetti principali della progettazione complessiva di un’opera. L’illuminazione non e’ solo un’ opera di “arredamento”, ma un contributo straordinario al benessere psicofisico dell’individuo. La luce va pensata, impostata e dosata: una illuminazione eccessiva può causare disturbi nervosi, ansia, ipereccitazione e, di converso, una luce piatta e noiosa può provocare fenomeni di malinconia, stanchezza, depressione, disattenzione e pessimismo. Molte volte subiamo i fastidiosi riverberi luminosi sullo schermo televisivo o del computer, che ne sporcano la visione; altre volte sentiamo che non c’e’ sufficiente luce mentre facciamo certe attività. E quante volte siamo costretti ad inseguire la luce naturale alle finestre per identificare correttamente il colore di una stoffa o di un oggetto? A volte ci si ritrova in ambienti in cui un unico punto luce al centro del soffitto deve soddisfare il comune agire; o, in altri, eccessivamente saturi di illuminazione ridondante. E poi ci si affida al commerciante di turno e si acquistano apparecchi d’illuminazione che risultano inadatti allo scopo, pur avendo appagato il nostro senso estetico (aspetto da tenere comunque in considerazione durante la scelta).

Le nostre abitazioni, nella maggior parte dei casi, sono esempi di illuminazione inadeguata.

L’offerta illuminotecnica di Aton, normalmente, prevede tre attività madri: la progettazione, la consulenza e lo studio di fattibilità della luce. A queste affianchiamo anche il servizio finale di assistenza all’acquisto dei corpi illuminanti. In questa delicata fase, le scelte del cliente potranno essere avallate o meno dal nostro illuminotecnico presente al momento. Questa assistenza che offriamo è un servizio molto importante, poiché evita di vanificare il precedente lavoro di studio illuminotecnico con scelte dei corpi illuminanti troppo fantasiose, inconsapevoli o totalmente inadeguate.

La corretta illuminazione deve guadagnare di diritto un ruolo da protagonista nel quadro generale del benessere psicofisico dell’individuo e nel pensiero ecologista.                                                                                      

Illuminotecnica 4
Illuminotecnica
Illuminotecnica 2
IIlluminotecnica 1

Illuminazione commerciale.

Oggi, la moderna progettazione commerciale riserva maggiori attenzioni ai sistemi d’illuminazione che si realizzano negli spazi espositivi e nelle vetrine, veri e propri biglietti da visita delle aziende commerciali; quest’ultime, si trovano a dover comunicare positivamente il loro marchio distintivo, esprimendo al contempo professionalità e familiarità, sobrietà e facilità di fruizione. A tal proposito non appare perciò superfluo sottolineare l’importanza che riveste l’illuminazione e quale contributo essa possa dare al raggiungimento dell’intento. Anche nel mondo del commercio si segnala un aumentato apprezzamento per la giusta illuminazione dei prodotti in vendita; le moderne esposizioni di merci utilizzano la luce artificiale come un vero e proprio strumento di vendita, che deve catturare l’attenzione sul prodotto e, al contempo, offrire al cliente il giusto comfort visivo. Questo avanzamento del sistema-luce si risolve a tutto vantaggio delle aziende, poiché il cliente-consumatore è maggiormente invogliato all’intrattenimento, si sente più a suo agio e ciò, come dimostrato da vari studi di settore, aumenta la sua predisposizione all’acquisto. Un adeguato sistema d’illuminazione degli spazi commerciali è da ritenersi un intelligente investimento che realizza, al contempo, aumento delle vendite e risparmio nei costi di gestione dell’attività. E’ un approccio nuovo, moderno, che comporta la ricerca di una architettura della luce più espressiva e più creativa; l’illuminazione assume un ruolo da protagonista.

Ovviamente questo spirito progettuale deve essere integrato con una serie di valutazioni di ordine puramente tecnico, che sono:

efficienza e rendimento

resa cromatica

temperatura di colore della luce

sicurezza

durata delle sorgenti luminose e decadimento del flusso nel tempo

– fenomeni di abbagliamento

– opportunità di installazione

ispezionabilità per le manutenzioni

– illuminazione di emergenza e di sicurezza

ed infine, ma non per ultimo, l’estetica dei corpi illuminanti che non deve dissociarsi mai dallo stile dell’ambientazione

Il sistema luci, così studiato e realizzato, presenterà uno stravolgimento della resa luminosa e dell’ impatto visivo, che risulterà molto funzionale all’attività di vendita.

Il nostro studio di consulenza illuminotecnica offre l’opportunità ai titolari degli esercizi commerciali di poter modernizzare l’impianto di illuminazione dei loro negozi, adeguandolo e personalizzandolo, al fine di ottenere un miglioramento dei flussi luminosi destinati alle merci, ma soprattutto un consistente risparmio energetico che abbatte i costi di gestione dell’attività.

Il miglioramento dell’efficienza luminosa è realizzabile nella maggior parte dei casi senza stravolgere l’impianto luci esistente, spesso ricorrendo alla sola sostituzione di sorgenti luminose obsolete (lampade alogene, lampade fluorescenti e lampade a scarica di gas) con le moderne sorgenti a led.

Diversamente, nelle situazioni meno aggiornate, ove fosse richiesto un ripensamento progettuale del sistema di illuminazione, si procederà ad uno studio di fattibilità dello stesso, al progetto o alla semplice consulenza illuminotecnica per realizzare comunque un sistema-luce studiato e più funzionale alle necessità delle aziende.

MIGLIORE ILLUMINAZIONE, MAGGIORE RISPARMIO, MAGGIORI VENDITE

Illuminazione scenica.

La nostra è un’epoca che mette in risalto le stravaganze individuali, specialmente in alcuni momenti importanti delle nostre esistenze, in cui ci si sente più protagonisti del solito; tale tendenza negli ultimi anni si è manifestata in modo sempre più massivo e ha dato origine al diffuso fenomeno sociale dell’eventite. L’organizzazione delle feste, da quelle più classiche di matrimonio o di laurea, a quelle più attualizzate di separazione condivisa, di unione civile, di pacs e altro, è diventata oggi una vera e propria attività manageriale, di regia e coordinamento dell’evento. Tra i tanti aspetti di cui occorre tener conto, emerge con forza quello dell’illuminazione scenica della location ospitante. Che sia la semplice sala in affitto, una villa storica, un castello, uno spazio commerciale, la spiaggia o altro ancora. Questi luoghi possono essere illuminati in modo diverso e molti clienti prediligono le atmosfere romantiche che fanno uso di espedienti luminosi come catenarie di lampadine, lampade vintage, lanterne di carta, cascate di luce, tende e rami luminosi, microluci e candele. Altri clienti, invece, vogliono un’illuminazione più estroversa dell’evento, per la quale vengono utilizzate macchine illuminanti cambiacolore -fisse o a testa mobile- e altri corpi luminosi, la cui installazione necessita di una regia e di una direzione luci specifiche. Questo comporta il noleggio dei macchinari e, talvolta, dei gruppi elettrogeni di alimentazione, l’effettuazione del check-light preventivo e il presidio tecnico dell’operatore e del regista.

La nostra attività illuminotecnica, in forma di consulenza, di regia e di successiva installazione luminosa, si perfeziona nell’intesa con la parte organizzatrice dell’evento; in tal modo si ottiene la giusta sinergia d’intenti con il cliente che vuole rendere unico il proprio avvenimento festoso. Al quale noi daremo un valore aggiunto e la veste di unicità, attraverso la nota distintiva dell’illuminazione e le sfumature cromatiche esclusive

Manutenzione

La nostra idea di “edificio residenziale” è un sistema abitativo completo che si sviluppa fin dalle prime valutazioni che guidano le successive analisi, la progettazione, la ristrutturazione, fino alla manutenzione; che sarà ordinaria in quanto prevedibile e straordinaria in quanto programmata. Nelle nostre realizzazioni, quando seguiamo ogni fase dell’opera, abbiamo il controllo della struttura e degli impianti, sono state scelte le marche più idonee al contesto ed è stato previsto un andamento temporale per i primi anni, basato sulla storicità dei prodotti e dei sistemi impiegati. Quando offriamo i nostri servizi di manutenzione, bonifica o risanamento di strutture edili, gli strumenti di diagnosi, come la termografia, assumono un ruolo indispensabile per valutare l’intervento migliore. Le analisi termografiche, infatti, permettono di scovare infiltrazioni d’acqua invisibili, ponti termici, guasti su impianti idro-termici, problemi elettrici, distaccamenti di intonaci e altro ancora. Oltre agli strumenti diagnostici, disponiamo di interfacce e App specifiche che permettono di monitorare i propri impianti da remoto, anche dal proprio smartphone.

Contattaci per conoscere il nostro servizio di manutenzione

Manutenzione
Manutenzione